Naturopatia e Olismo

Il termine “Naturopatia”, quindi l’associazione dei due termini Natura e Pathos, richiama non solo il rapporto tra tutto ciò che è caratteristico della Natura e ciò che è coinvolgimento, sentimento e sofferenza, ma anche il rapporto tra Uomo e Cosmo.
Essere uomo significa, infatti, essere unione di corpo, mente e spirito.Ogni individuo è connesso con la totalità, ma allo stesso tempo “È” in maniera diversa.

La visione olistica del mondo, il cui termine deriva dal greco “Olos” -“ Tutto”, prende origine dal concetto fondamentale che ogni cosa dell’universo sia connessa e che tutto è Uno. Si tratta dunque di una visione unitaria del mondo dove non c’è distinzione tra microcosmo e macrocosmo, tra le parti e il tutto. La connessione visibile e invisibile tra le cose dell’universo è in realtà non una teoria ma un vero e proprio dato di fatto provato anche dalle più moderne scoperte della fisica quantistica che hanno portato gli studiosi a dire che non tutto è commensurabile e spiegabile a priori. Da queste recenti scoperte nasce la teoria della complessità che afferma che non tutti i fenomeni di natura fisica , chimica , biologica , psichica e sociale sono spiegabili in maniera matematica e attraverso una relazione di causa- effetto e che gli stessi acquistano costantemente caratteristiche nuove imprevedibili e inspiegabili statisticamente.

La parola chiave che consente di comprendere il concetto di olismo è Analogia, associazione di idee, e i suoi postulati principali sono:

  • Tutto è uno : tutto è simultaneamente materia , energia e spirito.
  • Omologia tra cielo e terra : ad ogni cosa presente sulla terra ne corrisponde una in cielo.
  • Tutto il cosmo è vivente : ogni parte del cosmo possiede energia vitale. Omologia tra cielo e terra : ad ogni cosa presente sulla terra ne corrisponde una in cielo.
  • L’uomo come specchio della natura: nell’uomo si rispecchiano e si ritrovano le leggi della natura.

In questa concezione globale della vita e delle leggi dell’universo si inserisce la visione olistica della medicina e della salute dell’uomo.
L’uomo diventa riflesso di ciò che avviene in natura , è unità di mente e corpo , di materia , spirito e anima. La salute allora è equilibrio tra mente e corpo, tra Psiche e Soma.

 

Cosa sono i Fiori di Bach

Cosa sono i Fiori di Bach : le parole del dottor Bach.

Approfondiamo un po’ il mondo dei fiori di Bach riprendendo le parole del dottor Bach stesso.

All’inizio degli anni trenta il medico inglese Edward Bach, ritenendo che la malattia non fosse altro che la manifestazione nel corpo di uno squilibrio a livello emozionale, si dedicò alla ricerca di un metodo di cura che potesse porre rimedio al conflitto interiore. Egli pensava che la causa delle malattie fossero gli stati d’animo negativi come preoccupazioni, paura, insoddisfazione, impazienza, tristezza, rabbia ecc. Scoprì e divulgò le proprietà curative di 38 piante silvestri, oggi note come Rimedi Floreali di Bach. Essi sono estratti floreali che curano gli stati d’animo negativi responsabili del nostro malessere interiore e di conseguenza fisico. Dice il dott. Bach: « La malattia è essenzialmente il risultato di un conflitto tra l’anima e la mente”. Egli dice inoltre: “…Sino a che le nostre Anime e le nostre personalità sono in accordo viviamo in gioia e in pace, godiamo di felicità e salute. Quando invece la nostra personalità deraglia dal cammino predisposto dell’Anima, per colpa delle tentazioni mondane o perché subiamo la suggestione dagli altri, prende origine un conflitto. Questo conflitto è la radice di ogni male e infelicità. ” D’altra parte egli dice : “La malattia non è una punizione in sé ma uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per evitarci errori più gravi,, per impedirci di suscitare maggiori ombre , e per ricondurci sulla via della verità e della luce”.
Il campo su cui maggiormente agiscono i Fiori di Bach è quindi quello dell’emotività e degli stati d’animo, ma certamente come la medicina psicosomatica insegna, la mente non è staccata dal corpo, e ciò che si mostra a livello mentale, ha un significato ed un’influenza anche sul piano fisico. I segnali che le emozioni danno, sono solo dei segnali precedenti a quelli del corpo, vale a dire i sintomi fisici, perciò osservando e conoscendo l’aspetto emotivo e mentale si può correggere anche ciò che succede nel fisico. il dottor Bach diceva: “I rimedi floreali hanno la proprietà di elevare le nostre vibrazioni e quindi di attivare le forze spirituali che liberano e guariscono la mente ed il corpo.”

Le essenze floreali vengono descritte come una sorta di “energia liquida”. L’essenza floreale contiene esclusivamente l’energia del fiore e non sue parti come per esempio i petali. Essa aiuta a diventare consapevoli della presenza nel proprio essere di comportamenti che ostacolano il proprio benessere. il fiore contiene dunque un messaggio vibrazionale positivo. Non si tratta di principi attivi presenti nel fiore da un punto di vista chimico – fisico, ma piuttosto di principi energetici che ogni pianta possiede. 

Ecco le parole di Bach riguardo le virtù dei fiori : “Fiori, cespugli e alberi non coltivati di ordine superiore hanno, grazie alla forza delle loro vibrazioni, la capacità di aumentare le nostre e di aprire i canali di comunicazione col nostro Io Spirituale; di inondare la nostra spiritualità con le virtù di cui abbiamo bisogno e di purificare con ciò le carenze caratteriali che sono all’origine delle nostre sofferenze. Come la bella musica e tutto ciò che è grande e ispirato, essi possono elevare la nostra spiritualità e portarci più vicino alla nostra anima. Per questo tramite esse ci danno pace e ci liberano dalle sofferenze.”

I fiori di Bach si possono usare in stati di insoddisfazione, ansia, depressione, insicurezza, pessimismo, attacchi di panico, apatia, amarezza, angoscia, incertezza, traumi fisici e psichici, sensi di colpa, nervosismo, stress, senso di inferiorità, inquietudine, incapacità di concentrazione per restituire Armonia, Ottimismo, Serenità e Benessere. Oltre a ciò i Fiori di Bach agiscono anche attraverso un principio transpersonale che permette loro di essere efficaci a tutto campo e di agire anche a livello fisico su infiammazioni, dolore, blocchi articolari e dolori muscolari. Ad esempio, se reagiamo con una risposta esagerata ad un evento, la risposta stessa che diamo a quell’evento ci indica quali fiori ci saranno utili in quel momento e quali ci aiuteranno in maniera incisiva ad affrontare questo malessere.

Ricordiamo che i fiori di Bach si dividono in tre gruppi principali

I dodici fiori che corrispondono anche alle dodici tipologie di base individuate da Bach sono: Rock Rose, Agrimony, Centaury, Chicory, Cerato, Clematis, Gentian, Impatiens, Mimolus, Scleranthus, Vervain, Water Violet.

I sette aiutanti scoperti successivamente e che agiscono sul persistere e sull’accentuarsi di alcune delle caratteristiche individuali di base come effetto delle circostanze e del contesto in cui la persona si trova a vivere sono: Gorse, Oak, Heather, Rock Water, Wild Oat, Olive, Vine.

I diciannove fiori scoperti per ultimi, agiscono sul modo in cui ognuno di noi tende a reagire agli eventi e sono: Cherry Plum, Elm, Pine, Larch, Willow, Aspen, Hornbeam, Sweet Chestnut, Beech, Crab Apple, Walnut, Chestnut Bud, White Chestnut, Red Chestnut, Holly, Wild Rose, Honeysuckle, Star of Bethlehem , Mustard.

Il fiore di Bach si mette dunque davvero in sintonia profonda con ognuno di noi e col terreno che trova rendendo il rimedio altamente personalizzata.

Uso dei fiori di Bach

Come si usano i “Fiori di Bach”

L’anamnesi dello stato d’animo e la scelta dei rimedi floreali è piuttosto fine, richiede un colloquio da parte del naturopata che con grande sensibilità e apertura ti guiderà a conoscerti in modo autentico.

Il naturopata aiuterà nell’interpretazione di istinti, emozioni e pensieri, individuando gli stati emozionali e le condizioni mentali negativi che sono una concausa all’origine dei nostri disagi e in questo modo la persona rimarrà protagonista attiva del proprio benessere.


bach-composizione


Solo attraverso questo ruolo attivo sarà possibile il Cambiamento. Si deve aspirare coscientemente a un cambiamento e sapere che in noi si verificherà una positiva trasformazione. I mutamenti sono tenui e graduali e consistono prima di tutto in un cambiamento dell’umore fino a un benessere completo. Bisogna aspettare il processo di consapevolezza e chiarificazione con interesse e amore, solo così verrà accelerato.
Intanto la personalità si affinerà sempre più con un atteggiamento di fondo positivo.

vedi la tabella dei Fiori di Bach

Con i Fiori di Bach si lascia agire la Natura stessa, e col tempo si assiste ad una graduale armonizzazione e sviluppo della personalità.

Durata del trattamento:

Le essenze floreali vanno prese finché dura lo stato di sofferenza o di squilibrio; i disturbi cessano quando il rimedio ha agito, e perciò non è più necessario. Dunque è garantita la completa assenza di rischio di assuefazione. Non interferiscono con i farmaci tradizionali o con quelli omeopatici, e non provocano effetti indesiderati.

Tabella dei Fiori di Bach

Fiore / Essenza

Intelligenza emozionale del Fiore di Bach

Categoria Emozionale

Cerato

(Cerato)

Aiuta a ritrovare l’autonomia decisionale Incertezza e pensieri negativi
Centigrani, fiorsecco

(Scleranthus)

Aiuta a fare una scelta quando ci si trova a un bivio
Genzianella autunnale

(Gentian)

Aiuta a superare i pensieri negativi
Ginestra, ginestrone

(Gorse)

Aiuta a non rinunciare, a non rassegnarsi
Avena selvatica

(Wild Oat)

Aiuta a focalizzarsi sui propri obiettivi
Noce

(Walnut)

Protegge dalle influenze esterne ed aiuta ad adattarsi alle situazioni nuove Ipersensibilità al parere altrui e difficoltà di adattamento
Agrimonia

(Agrimony)

Aiuta a ritrovare il contatto con la parte più profonda di se’
Cacciafebbre

(Centaury)

Aiuta ad affermare la propria personalità nel rapporto con gli altri
Agrifoglio

(Holly)

Aiuta a calmare gli stati d’animo aggressivi
Mimolo giallo

(Mimulus)

Aiuta a superare la paura delle cose concrete e giudizio altrui Paura , ansia e preoccupazione
Eliantemo

(Rock Rose)

Aiuta a sbloccare il momento di terrore
Pioppo tremulo

(Aspen)

Aiuta a superare le paure d’origine sconosciuta
Mirabolano (fiore del ciliegio)

(Cherry Plum)

Aiuta a non perdere il controllo
Ippocastano rosso

(Red Chestnut)

Aiuta a non preoccuparsi eccessivamente per l’incolumità delle persone che fanno parte della nostra vita
Ulivo

(Olive)

Aiuta a ritrovare l’energia nei casi di esaurimento psico-fisico Mancanza d’interesse per il presente
Carpino bianco

(Hornbeam)

Aiuta a ritrovare l’entusiasmo di fare
Vitalba, rampicante selvatico

(Clematis)

Aiuta a riconnettersi con se stessi e con il mondo
Caprifoglio

(Honeysuckle)

Quando il passato ci pesa troppo
Ippocastano bianco

(White Chestnut)

Aiuta a liberarsi da pensieri ossessivi che non si riescono ad allontanare
Gemme di ippocastano

(Chestnut Bud)

Aiuta ad imparare dall’esperienza
Senape selvatica

(Mustard)

Aiuta ad uscire dalla tristezza
Rosa canina

(Wild Rose)

 Aiuta ad  uscire dallo stato di apatia
Non-mi-toccare

(Impatiens)

Aiuta a ritrovare la tolleranza e rallentare il ritmo Solitudine e mancanza di autostima
Brugo

(Heather)

Aiuta a non essere troppo concentrati su se stessi
Violetta d’acqua

(Water Violet)

Aiuta a ritrovare interesse per quello che succede intorno
Salice giallo

(Willow)

Aiuta a non tenersi il rancore dentro Scoraggiamento, traumi e poca indulgenza verso se stessi, rancore.
Larice

(Larch)

Fa ritrovare la fiducia in se stessi
Pino silvestre

(Pine)

Aiuta a superare il senso di colpa
Melo selvatico

(Crab Apple)

E’ il fiore di pulizia per eccellenza
Olmo inglese

(Elm)

Aiuta a non portarsi  un carico troppo pesante e ad imparare a godersi la vita
Quercia

(Oak)

Aiuta a non pretendere troppo da se stessi
Latte di gallina, stella di Betlemme

(Star of Bethlehem)

Aiuta a superare i traumi
Castagno dolce

(Sweet Chestnut)

Aiuta a uscire dal senso di angoscia
Cicoria selvatica

(Chicory)

Aiuta a superare un eccessivo senso possesso Eccessiva criticità
Verbena

(Vervain)

Placa un eccessivo fuoco interiore
Vite

(Vine)

Aiuta a superare la volontà di prevaricare
Faggio

(Beech)

Aiuta a ritrovare la tolleranza e a essere meno critici
Acqua di roccia

(Rock Water)

Aiuta a superare un’eccessiva rigidità mentale

Consulti sui Fiori di Bach

Consulti per i Fiori  di Bach

Un consulto per i Fiori di Bach permette di capire in che modo l’organismo ha dovuto reagire per far fronte agli eventi della vita .
I Fiori di Bach  suggeriscono semplicemente al nostro organismo una strategia diversa da quella sinora adottata per far fronte a questi eventi. Correggere a fora e in maniera repentina  gli equilibri che il corpo ha trovato, sarebbe traumatico. Il Consulto floriterapico  dura dai  40 minuti ad un’ora e permette di individuare i Fiori di Bach in questo caso,  di cui una persona ha più bisogno in quel momento della sua vita e aiuta in  un percorso graduale . Il contatto col floriterapeuta attiva il processo di guarigione attiva nel paziente, che così  inizierà a conoscersi e ad interessarsi alla propria guarigione.

Fiori di Bach per Bambini e Animali

E’ abitudine frequente  curare bambini, neonati, animali e piante tramite i Fiori di Bach. Tramite un sostituto (la madre, il padre o il padrone dell’animale o della pianta) è possibile infatti individuare i Fiori di Bach adatti.

Fiori di Bach per la guarigione del Corpo

I Fiori di Bach sono quasi universalmente utilizzati per curare tematiche a livello delle emozioni e sul piano mentale. Lo stesso Bach però aveva invece utilizzato i Fiori  per curare sintomi e problematiche anche di natura fisica, esterna ed interna.
Oltre al classico uso interno (soluzione idroalcolica da assumere per via orale) i Fiori di Bach sono ora applicati anche  in creme, pomate, unguenti, oli e gel. Tramite l’applicazione locale di un Fiore è possibile trattare sintomi di varia natura. I Fiori di Bach vengono usati sempre di più in massaggi, diffusori per ambiente e nell’acque del bagno.

I Fiori e Costituzioni caratteriali

Un utile strumento per aiutare ad individuare i fiori di Bach corretti sono le tipologie caratteriali associate a i Fiori di Bach. Tipologia Kinestetica, Emozionale, Rigida, Mista.